Ricetta fai da te per un detersivo per il bucato naturale e fatto in casa

Lo prepariamo con castagne matte per ottenere un prodotto ecosostenibile, zero-waste, ipoallergenico ed economico.

Con pochi ingredienti naturali opportunamente miscelati è possibile detergere in modo efficace capi bianchi e colorati, a mano o in lavatrice. Dai un’occhiata anche al nostro sapone naturale fatto in casa.

Quello che vi proponiamo oggi è un detersivo naturale molto delicato e facile da usare. Lascia il bucato pulito, smacchiato e profumato in modo naturale, senza l’utilizzo di sostanze nocive nel pieno rispetto della tua pelle e dell’ambiente.

Dall’aspetto simile a quello delle castagne dolci, il frutto del famoso ippocastano è un achenio incluso nel classico riccio dotato di spine.

A differenza delle normali castagne, il frutto dell’ippocastano risulta tossico quindi non commestibile per l’uomo; per contro è ideale nella preparazione di un detersivo per il bucato naturale privo di sostanze chimiche pericolose e inquinanti, particolarmente indicato per coloro che soffrono di allergia da contatto alle fragranze. Potrebbe interessarti il nostro articolo riguardo le etichette dei detersivi in commercio.

Una curiosità: un tempo le nonne ne preparavano in autunno la quantità necessaria a fare il bucato fino all’anno successivo.

detersivo naturale fatto in casa

 

Procediamo con la preparazione del detersivo naturale fatto in casa:

 

Utensili

  • Macinino

  • Coltello

  • 1 o più vasetti con chiusura ermetica per la conservazione

Ingredienti

  • Castagne matte, circa 300g per un vasetto

  • Ingredienti facoltativi (ma consigliati da aggiungere alla polvere di castagne) tea tree oil, 5 gocce

  • Olio essenziale agli agrumi, 15 gocce acido citrico, 1 cucchiaio

  • Sbucciate le castagne matte, tagliatele a pezzettini e riducete in polvere con un frullatore o con un macinino. Conservare il trito in un vasetto di vetro chiuso, al riparo dall’umidità.

Come si usa:

La polvere di castagne matte, da sola, può essere utilizzata direttamente in un sacchetto di tela all’interno del cestello.

Se utilizzate anche gli ingredienti facoltativi, ricordate di aggiungerli al momento del lavaggio.

Basteranno 5 gocce di tea tree oil, che funge da antibatterico, 15 gocce di olio essenziale agli agrumi per profumare e 1 cucchiaio di acido citrico, che sostituisce l’anticalcare.

Per il lavaggio a mano mettere il bucato in ammollo in acqua molto calda e aggiungere tutti gli ingredienti come descritto sopra. Lasciare in ammollo per circa 90 minuti quindi smacchiare e risciacquare abbondantemente.

Concludiamo con qualche pratico consiglio per un bucato pulito ed economico!

1. Lavate separatamente i capi bianchi dai capi colorati

2. Non caricare troppo il cestello

3. Per un bucato bianco splendente, lasciare in ammollo per due ore i capi da trattare in acqua, sale grosso e succo di limone, quindi procedere con il lavaggio

4. Lasciate i capi macchiati in ammollo e pretrattare le macchie con del bicarbonato di sodio o dell’acqua ossigenata

5. Scegliere tipologia di lavaggio più adatta e la temperatura: lavare i capi colorati a 40 gradi, 60 gradi per lenzuola, le tovaglie e i capi bianchi resistenti, 30 gradi per lana e sintetici.

6. Quando lavate capi delicati che tendono a rovinarsi facilmente come nel caso della biancheria intima, infilatela nella federa di un cuscino o in una qualsiasi borsa di stoffa richiudibile prima di inserirla nel cestello della lavatrice

Esplora la nostra rubrica speciale: FALLO TU! una sezione dedicata al fai da te della salute. Facci sapere cosa ne pensi e se hai idee da realizzare, scrivilo nei commenti.