La terra è nostra matrice, di essa siamo fatti, a essa torniamo

Durante le feste natalizie aumentano gli acquisti, aumentano i consumi di energia, cresce l’uso di corrente elettrica, di acqua, di gas, di mezzi di trasporto.
Aumenta lo spreco alimentare, raddoppiano i rifiuti.
Aumentano anche le emissioni di CO2 e le temperature continuano ad alzarsi.

“The world Bank” ha calcolato che entro il 2050 almeno 140 milioni di persone saranno costrette ad emigrare a causa del cambiamento climatico.

L’Italia si trova in un’area molto vulnerabile: sono quasi 5000 i chilometri quadrati delle coste italiane ritenute a rischio di inondazioni da innalzamento del livello del mare.

Le precipitazioni più rare ma più concentrate e violente, scatenano fenomeni di alto rischio idrogeologico come alluvioni, frane ed erosioni.

Non possiamo dimenticare che il 29 Luglio 2019 abbiamo esaurito le risorse a nostra disposizione per tutto il 2019: la domanda di acqua e cibo ha quindi superato la capacità della terra di rigenerare quelle risorse in 365 giorni.

Il Parlamento Europeo ha già dichiarato l’emergenza climatica: questo significa che il nostro continente è seriamente minacciato dal cambiamento climatico.

Nell’attesa che una seria e reale strategia contro i cambiamenti climatici venga sviluppata e attuata, con i nostri piccoli gesti possiamo trasformare il periodo più dispendioso dell’anno in un’occasione concreta per rispettare il pianeta, cambiando alcune cattive abitudini e festeggiando in modo ecosostenibile e senza sprechi.

Non dobbiamo per questo rinunciare alla magia del Natale e alla gioia di stare insieme attorno ad una tavola imbandita di cibo gustoso.

10 semplici consigli per un Natale ecosostenibile

  1. Acquista in modo consapevole.
    Scegli prodotti locali, a chilometro zero e preferibilmente biologici.

  2. Prendi atto delle conseguenze del consumo eccessivo e inconsapevole
    Acquista regali utili e realizzati con materiali ecocompatibili. Prediligi il legno alla plastica, i tessuti naturali a quelli sintetici o lascia spazio alla fantasia e alla creatività e scopri l’arte del fai da te realizzando originali regali artigianali

  3. Decorazioni ecosostenibili.
    Utilizza addobbi natalizi realizzati in materiali ecocompatibili, naturali o riciclati. Per quanto riguarda le luci, i led sono la scelta migliore: consumano pochissimo, fanno tantissima luce e durano di più.

  4. L’albero di Natale? Meglio vero.
    Gli alberi di Natale di plastica e metallo (prodotti maggiormente in Cina) causano emissioni di anidride carbonica sia durante la produzione che durante il trasporto. Al contrario, l’albero vero può essere piantato o restituito al vivaio.

  5. Non alzare troppo la temperatura interna delle abitazioni. Oltre ad inquinare di più, l’aria eccessivamente calda è dannosa per la salute. Può causare difficoltà soprattutto a livello respiratorio favorendo la proliferazione di microrganismi, muffe e acari. Una temperatura troppo alta in casa comporta inoltre uno spreco economico.

  6. Differenzia in modo accurato i rifiuti. Differenziare i rifiuti in modo corretto significa tutelare l’ambiente trasformando l’immondizia in nuovi prodotti.

  7. Non sprecare il cibo: 1 persona su 9 nel mondo soffre la fame. Guerre e crisi climatica sono tra le cause principali di insicurezza alimentare e malnutrizione per milioni di persone. Sii grato per il cibo che ricevi. Compra solo il necessario, conserva in modo accurato gli avanzi per riutilizzarli per creare nuove ricette.

  8. Evita l’usa e getta. Se proprio devi, utilizza stoviglie monouso compostabili in sostituzione dei tradizionali piatti e bicchieri di plastica. Attualmente il mercato offre tutto ciò che è necessario per festeggiare il Natale in versione biodegradabile e a prezzi abbordabili. Prodotti sicuri e resistenti con il minimo impatto sul pianeta.

  9. Ricicla. Il riciclaggio contribuisce a ridurre l’inquinamento causato dai rifiuti. Riduce la necessità di materie prime, il consumo di energia e di conseguenza aiuta a preservare le risorse naturali per il futuro.

  10. Rispetta le piante, gli animali e l’ambiente. Insegna ai tuoi figli il rispetto per Madre Natura. Non precludere nulla alle generazioni future ignorando l’attuale situazione ecologica. Anche nei giorni di festa riduci i consumi di carne, soprattutto quella bovina. Piccoli cambiamenti nelle abitudini alimentari consentono di risparmiare fino a 750 chili di emissioni di CO2 all’anno per persona. Scegli prodotti che provengono da piccoli allevatori locali. Buon senso e piccoli gesti hanno un grande valore. Vivi questo Natale all’insegna della sostenibilità, baratta, scambia, ricicla, valorizza, regala un abbraccio, un sorriso, un pò del tuo temp.

Quest’anno anche Ikea, la nota multinazionale Svedese, ha scelto un menu di Natale senza carne.
Se anche tu vuoi stravolgere il pranzo natalizio con un menu vegan, se ami la terra e vuoi prendertene cura anche in cucina o se semplicemente vuoi assaggiare nuovi sapori non esitare a provare le nostre ricette semplici da preparare, gustose e scenografiche!

Happy green Christmas!