Hamburger vegetariani, ecco la ricetta per una preparazione da chef

Trova la tua personale ricetta per un hamburger vegetariano che ti soddisfa

Gli hamburger vegetariani, oltre ad essere salutari, sono saporiti e se preparati bene riescono a soddisfare anche i palati più esigenti. Ottimi da servire con un contorno di verdure o nel classico panino, sono ricchi di proteine e poveri di grassi saturi.

Perfetti per chi segue un’alimentazione vegetariana, per chi è alla ricerca di ricette leggere e gustose e per chi ama sperimentare in cucina.

Esistono moltissime ricette per creare hamburger vegetali senza glutine sfiziosi, facili e veloci da preparare: oggi però noi vi sveleremo degli utili consigli su come inventare la vostra e tutte le modalità di cottura con cui potete cucinare le vostre creazioni. Il gusto è una cosa personale e quindi è giusto sperimentare fino a che non è soddisfatto.

Cominciamo dagli ingredienti: per preparare hamburger vegetali fatti in casa potete scegliere fra fagioli, ceci, quinoa, miglio, grano saraceno, bulgur, soia, zucchine, melanzane, barbabietola, topinambur, patate, zucca, broccoli, farro, tofu, solo per citarne alcuni.

Gli hamburger vegetariani sono perfetti anche per riciclare tutti gli avanzi del giorno prima e non solo: anche gli scarti della verdura centrifugata possono essere recuperati e trasformati in un delizioso secondo nutriente, gustoso e antispreco.

Hamburger Vegetariani

Hamburger vegetariani fatti in casa: istruzioni per creare ricette originali, equilibrate e saporite

Iniziamo con una precisazione: gli hamburger vegetariani e quelli vegani presentano grandi differenze. Tutti e due sono senza carne, ma mentre negli hamburger vegetariani sono ammessi ingredienti come uova e formaggi, in quelli vegani non si utilizza alcun ingrediente di origine animale.

Iniziamo?!

La scelta degli ingredienti

Partiamo con qualche consiglio sugli ingredienti da utilizzare per la realizzazione degli hamburger vegetariani.

Se state cercando di ottenere un secondo proteico, consigliamo di prediligere hamburger vegetariani di ceci e pomodori secchi, ma anche soia, fagioli azuki, lupini o qualsiasi legume vi sia di gradimento.

Gli ingredienti possono spaziare dalle zucchine alle erbe aromatiche, dai funghi alle patate…oppure una combinazione di tofu, e olive, ma anche cereali come cous cous, grano saraceno, quinoa, farro, riso selvatico.

Se il vostro obiettivo invece è trovare un modo creativo per mangiare verdura in modo diverso e sfizioso (o proporla senza fallire ai vostri figli!), potete scegliere di preparare hamburger vegetariani a base di spinaci, bieta, cavoli, carote, broccoli, ma anche cicoria selvatica, tarassaco, malva, ortica, borragine, per versioni “wild” davvero originali.

Ogni volta che deciderete di dedicarvi alla preparazione di questo piatto, riuscirete a realizzare combinazioni di sapori diverse sia dal punto di vista nutrizionale che per quanto riguarda il sapore.

Molto importante è l’utilizzo di erbe aromatiche e spezie, ingredienti indispensabili per insaporire in modo sano anche la ricetta più semplice, riducendo o se vogliamo eliminando l’utilizzo del sale.

Da non sottovalutare la frutta secca, ricca in proteine, è un ottimo insaporitore naturale e salutare: arachidi, anacardi, nocciole, semi, pinoli, noci, mandorle e pistacchi sono tutti ingredienti che si prestano alla preparazione di numerose ricette di hamburger vegetariani unici e raffinati.

Citiamo inoltre i preziosi semi come chia, sesamo, zucca, lino, papavero, canapa, etc, ricchi di minerali, vitamine, fibre e sostanze preziose, sono molto gustosi e versatili, aggiunti all’impasto degli hamburger riusciranno a conferire un aspetto e un sapore particolare e unico alla tua ricetta.

Consigliamo di scegliere uno o al massimo due ingredienti principali per ogni impasto e valorizzare il protagonista della ricetta in base ai vostri gusti utilizzando spezie, erbe, semi e frutta secca.

Hamburger Vegetariani

I leganti: come creare la consistenza perfetta

Per ottenere la giusta consistenza e compattezza, ed evitare che i vostri hamburger si sfaldino in cottura, bisogna utilizzare almeno un ingrediente legante.

I principali ingredienti leganti per un perfetto hamburger vegetale

Le uova

Le uova sono molto funzionali, specialmente se aggiunte al pangrattato, tendono però a coprire il gusto delicato di alcune verdure e non sono adatte alle versioni vegan.

Farina di ceci o di mais

Sono in grado di mantenere unito l’impasto, senza modificarne il sapore. Ideali anche per le versioni gluten free.

Quinoa e amaranto

Ma anche miglio o riso: lessati e frullati, questi meravigliosi pseudocereali assumono una consistenza collosa perfetta per legare il tuo impasto senza che il sapore originario ne risenta. Anche questi ingredienti sono adatti alla preparazione di ricette senza glutine.

Pangrattato

Facile da usare è perfetto per addensare ed assorbire l’umidità in eccesso dell’impasto. In caso di celiachia o intolleranza al glutine, il pangrattato può essere sostituito con fiocchi di avena tritati. Il pangrattato è utilissimo in ogni volta che il composto appare troppo morbido ed difficile da compattare.

Una patata bollita e schiacciata

Semplice da usare e molto funzionale. Ricche di amido, le patate assorbono l’acqua e donano una consistenza soffice all’impasto. Una patata di media grandezza sostituisce un uovo.

Semi di lino o chia macinati

Un cucchiaio di farina di semi di lino mescolata con 20 ml di acqua può sostituire un uovo.

Hamburger Vegetariani

Hamburger vegetariani, i segreti della cottura

La cottura degli hamburger vegetariani è piuttosto delicata. Bisogna stare attenti a non esagerare, tempi di cottura troppo lunghi rischiano infatti di seccare il prodotto.

Solitamente sono sufficienti circa 3-4 minuti di cottura per lato.

Di solito l’hamburger viene cotto in padella, ma sono molte le ricette che si prestano alla più comoda e leggera cottura in forno. Anche in questo caso non bisogna eccedere con i tempi e la temperatura; 180° per 6-10 minuti in base alla ricetta e la cena è servita.

Anche la piastra in ghisa, si presta alla cottura degli hamburger vegetali; qualche minuto per lato e saranno croccanti fuori e morbidi dentro.

Pane, condimenti e salse.

Il pane per gli hamburger vegetariani

Il pane per gli hamburger vegetariani deve avere una consistenza morbida e compatta e non deve sbriciolarsi. Potete scegliere di utilizzare il tipico panino tondo e morbido arricchito con semi di sesamo, papavero, lino, o girasole dalla consistenza morbida e compatta, oppure un panino preparato con farina integrale, più friabile e digeribile.

Da provare anche le versioni di panini dolci, ideali per creare un contrasto di sapore. Prima di essere farcito il panino va leggermente tostato, è preferibile effettuare questa operazione poco prima di passare alla farcitura.

Condimenti fantasiosi e di qualità

Potete aggiungere tutti gli ingredienti che vi piacciono ad ogni tipo di hamburger. Il ripieno degli hamburger vegetariani spazia dalla classica lattuga croccante e fresca, al pomodoro, sodo e non troppo maturo.

Formaggio per i vegetariani e tofu affumicato per i vegani, sono gli ingredienti più utilizzati, ma sicuramente non gli unici.

Cipolle, crude o caramellate, avocado e cetrioli, sono per esempio perfetti per arricchire i deliziosi hamburger vegetariani di melanzane,un’esplosione di sapore perfetta anche per i palati più esigenti. Peperoni grigliati, olive nere denocciolate, rucola ma anche broccoli in padella. Insomma largo spazio alla fantasia e al gusto personale.

Le salse per gli hamburger vegetariani

Le salse sono perfette per rendere più morbido il pane e conferire al tuo panino un sapore unico e super goloso. Le più comuni sono la maionese e il ketchup, ma ne esistono numerose varianti come la salsa barbecue, la salsa rosa, la salsa tartara, la salsa tzatziki, la salsa al curry, il ketchup di frutta, la salsa guacamole, la salsa tahin.

Anche l’hummus, salsa tipica del Medio Oriente a base di ceci e salsa tahina è perfetta per arricchire la farcitura del panino. L’uso delle salse rende l’hamburger vegetariano una vera leccornia che non ha nulla da invidiare alla versione a base di carne.

Beyond Meat

Beyond meat: un hamburger vegetariano da 300 calorie e 20g di proteine

Beyond Meat è l’azienda nata nel 2009 con sede a Los Angeles che ha prodotto sostituti per la carne e prodotti caseari completamente vegetali. Il proposito dell’azienda Beyond Meat è stato ed è quello di creare una “carne non carne” molto simile alla versione reale sia nell’aspetto che nel sapore.

Una porzione di Beyond Burger da 113 grammi contiene lo 0% di colesterolo, il 32% di proteine, 20 grammi di grassi (8 grammi di grassi saturi).

Sicuramente un consumo eccessivo di questi prodotti veg non può essere considerato salutare e può incidere negativamente sulla salute, esattamente come la maggior parte del cibo spazzatura. Si tratta pur sempre di un hamburger vegetariano raffinato e processato, ricco di sale e addensanti.

Forse la strada giusta per incentivare la sostenibilità alimentare è raggiungibile solo attraverso il consumo di alimenti minimamente processati, stagionali e locali.

Possiamo comunque considerare il Beyond Burger come un prodotto di passaggio, di transizione che potrebbe risultare utile per diminuire e/o eliminare gradualmente il consumo di carne. Un prodotto quindi che non si rivolge ai vegani che continueranno magari a preferire un hamburger vegetariano zucchine o di lenticchie.

Anche noi abbiamo preparato la nostra ricetta di hamburger vegetali a base di quinoa, un secondo piatto proteico grazie alla quinoa, nutriente, energetico e ricco di gusto.

Provalo, e facci sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto. Approfondisci l’argomento ricette vegetariane e divertiti in cucina con poco ma sopratutto con il massimo rispetto per la tua salute.