Ultimo Aggiornamento:

Semi di canapa, un alimento sano e naturale

I semi di canapa si raccolgono dalla pianta della Cannabis sativa. Non contengono tetraidrocannabinolo, l’elemento responsabile dell’effetto psicoattivo della cannabis: eventuali tracce di sostanze psicoattive nei semi potrebbero essere dovute esclusivamente all’accidentale contaminazione degli organi fiorali. 

Il consumo di semi di canapa apporta numerosi benefici alla salute: rappresentano un alimento adatto a tutti e particolarmente indicato per chi soffre di artrosi, colesterolo alto, malattie legate all’apparato cardiocircolatorio, per gli sportivi, per i bambini in crescita, per gli intolleranti al glutine e per i celiaci. 

Conosciamo meglio le più importanti virtù di questo super food

Indicazioni terapeutiche

I semi di canapa sono ricchi di proteine nobili e vitamine, in particolare A, E, B1, B2, PP, C, ma anche sali minerali come ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo.

Hanno proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, sono utili per la salute cardiovascolare e rinforzano il sistema nervoso.

Il consumo di semi di canapa aiuta a contrastare diverse malattie respiratorie come asma, sinusite e alcune malattie della pelle come eczemi, psoriasi, dermatiti e acne. 

Non solo: riducono l’invecchiamento cellulare e il rischio tumori. La presenza di fibre rende questi piccoli semi utili anche a ridurre l’appetito, stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue, preservare la salute dell’intestino e contrastare la stitichezza. 

Naturalmente ricchi di omega 3 e omega 6, i semi di canapa sono perfetti per rinforzare le difese immunitarie e abbassare il livello di trigliceridi e del colesterolo LDL. 

Ottimi anche per i più piccoli e durante la fase di crescita: l’acido gamma linoleico favorisce lo sviluppo, le capacità di apprendimento e di memorizzazione.

La dose consigliata per beneficiare al meglio di questo superfood è di circa 40-50 grammi di semi al dì.

Cerchi un alimento altamente proteico? Mangia più canapa

Esistono 20 differenti aminoacidi negli alimenti, ma il nostro organismo è in grado di sintetizzarne solo 11. I rimanenti 9 aminoacidi vanno introdotti attraverso la dieta.

Le proteine dei semi di canapa si possono considerare di alta qualità: contengono tutti gli amminoacidi essenziali. In ogni 30 grammi di semi, ci sono 9 grammi di proteine!

Grazie alla loro ricchezza nutrizionale, i semi di canapa vengono utilizzati come rimedio alla carenza di proteine dei paesi in via di sviluppo.

I semi di canapa in cucina

Dal gradevole sapore che ricorda la nocciola, possono essere utilizzati per arricchire prodotti da forno dolci e salati e per rendere più gustose insalate, zuppe e per la preparazione di burger e polpette. Perfetti per aumentare il valore nutrizionale di frullati e muesli sono facilmente digeribili e molto versatili in cucina. 

Prova il nostro parmigiano Starveg, sano, gustoso e nutriente!

semi di canapa

Conservazione

I semi di canapa vanno conservati in luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce. Utilizzate sempre contenitori e vetro a chiusura ermetica.

Reperibilità

Si possono tranquillamente acquistare nella maggior parte dei supermercati, erboristerie e punti bio; ovviamente si consiglia di scegliere prodotti di qualità, biologici e non tostati.

Controindicazioni

Nessuna particolare controindicazione. Il consumo è sconsigliato in caso di diverticolite.

Curiosità

Le proteine della canapa sono utili per chi segue una dieta dimagrante. Nonostante abbiano un elevato apporto calorico  (568 kcal per 100 grammi) tendono a rallentare la digestione e prolungare il senso di sazietà.