Ultimo Aggiornamento:

In questo articolo ti spieghiamo come realizzare il tuo igienizzante mani fatto in casa

Il nostro gel igienizzante mani fatto in casa risponde perfettamente al messaggio che ci arriva dalla scuola Medica Salernitana e anche dal Ministero della Salute:

Un lavaggio accurato e frequente delle mani riduce significativamente il contagio di patologie delle vie aeree e di infezioni gastrointestinali.

Un gesto facile e di notevole importanza, al quale è dedicata persino una giornata mondiale, “il Global Handwashing Day” (15 ottobre), che promuove l’importanza dell’igiene della mani come un efficace “vaccino” fai da te.

Circa l’80% delle malattie viene infatti trasmesso attraverso il contatto manuale, incluso il Norovirus, altamente infettivo e difficile da controllare. È la causa più comune di gastroenterite virale negli esseri umani e può influenzare persone di tutte le età.

Viene trasmesso tra i membri che vivono in prossimità e condividono gli stessi spazi, soprattutto se l’igiene delle mani è scarsa. Una sola persona ammalata può contagiare intere comunità.
Anche le malattie respiratorie si diffondono a causa della scarsa igiene delle mani.

Il lavaggio delle mani e/o la disinfezione con igienizzanti specifici rappresentano perciò una efficace prevenzione della circolazione microbica e virale nell’ambiente.

Può sembrare banale, ma il “come” ci si lava le mani conta tanto

È importante utilizzare sempre il sapone, meglio se antibatterico: il solo uso dell’acqua non è sufficiente a sconfiggere microbi virali.

Un corretto lavaggio impone di bagnare le mani, frizionare bene palmo contro palmo e quindi applicare una quantità di sapone con cui continuare a strofinare per circa 30 secondi.

Il risciacquo è più accurato se si utilizza l’acqua calda. A operazione conclusa, è bene asciugare le mani con una salvietta e utilizzare quest’ultima per chiudere il rubinetto.

Non sempre, e soprattutto non ovunque è possibile lavarsi le mani: si può però ricorrere all’uso di igienizzanti senza acqua.

In commercio esiste una vasta scelta di igienizzanti per le mani, ma devi sapere che…

Alcuni possono contenere prodotti chimici aggressivi, altri possono risultare semplicemente un po’ troppo costosi.

Una valida scelta rimane l’autoproduzione: economica, efficace ed ecosostenibile.

Gel igienizzante mani fatto in casa: un must-have da portare sempre con te

Economico e semplice da preparare, il gel igienizzante che vi proponiamo oggi è un valido alleato contro le infezioni e l’influenza.

È privo di prodotti chimici aggressivi e non ha bisogno di risciacquo: basta applicarlo direttamente sulle mani e strofinare fino a completa asciugatura.

Lo prepareremo senza alcool o altri ingredienti potenzialmente pericolosi comunemente usati per questo genere di prodotti, come il triclosan, che interferisce col sistema endocrino.

Cosa useremo per auto-produrre il gel igienizzante mani fatto in casa

Per prima cosa, dobbiamo creare un prodotto efficace contro i batteri: per questo useremo gli oli essenziali, che vantano proprietà antisettiche, antibatteriche, antimicotiche e antivirali.

La presenza di aloe vera garantisce invece l’idratazione e la protezione della pelle delle mani.
Il bicarbonato di sodio, nota sostanza alcalina, aumenta ulteriormente la protezione contro i batteri.

Adatto a tutti i tipi di pelle!

Ingredienti

  • Bicarbonato liquido 20 ml
  • Aloe vera in gel 30 ml circa
  • 5 gocce di tea tree oil
  • 5 gocce di olio essenziale di timo
  • 5 gocce di olio essenziale di rosmarino

Utensili

  • 1 contenitore
  • 1 tritatutto
  • 1 cucchiaino
  • 1 dosatore

Come fare il gel igienizzante mani in casa

Scegliete una grande foglia di aloe vera e tagliatela alla base con un coltello ben affilato.
Posizionate la foglia su un piano e tagliate i bordi e la punta.

Potete aiutarvi nell’estrazione del gel con un coltello o con un cucchiaino.
A questo punto inserite il gel nel frullatore e azionatelo.

Ora non vi resta che unire tutti gli ingredienti, mescolarli e versare il gel ottenuto in un contenitore con dosatore, per usare comodamente all’occorrenza.

Consigli

Evitate di conservare il gel d’Aloe Vera. L’uso di gel di aloe estratto direttamente dalla pianta riduce il tempo di conservazione del prodotto.

Se invece non avete una pianta di aloe vera in casa o desiderate un prodotto a lunga conservazione, scegliete il gel puro di aloe vera che si trova in commercio.

Applicare qualche goccia di disinfettante gel sulle mani.
Sfregare le mani ripetutamente e con energia per circa 20-30 secondi fino a completa asciugatura.
Non risciacquare. Utilizzare solo per uso esterno.

Precauzioni d’uso e controindicazioni

Molti, senza saperlo, potrebbero essere allergici a certi oli essenziali: consigliamo sempre di effettuare dei test allergici per evitare rischi per la salute.

Si raccomanda l’uso del disinfettante per le mani esclusivamente se sapone e acqua non sono disponibili; lavare bene le mani con acqua e sapone resta infatti il miglior modo per proteggersi da contaminazioni.

Conservazione

Se utilizzate foglie fresche di aloe vera potete conservare il vostro gel disinfettante fatto in casa per 3 giorni. Se invece avete scelto di utilizzare il gel di aloe vera che si trova in commercio potete conservare il prodotto per circa due mesi dalla preparazione.

Accedi alla Rubrica speciale Fallo TU, troverai tanti intrugli da fare in casa per evitare prodotti chimici