Ultimo Aggiornamento:

La stagione calda è alle porte: sole, mare, lunghe giornate e… zanzare

Ecco come difenderti evitando sostanze chimiche e dannose per la salute

Potrà sembrare strano, ma la zanzara è fra gli animali più pericoloso al mondo. Appartiene ad una famiglia di insetti dell’ordine dei Ditteri: ne esistono più di tremila specie e sono in grado di trasmettere molti virus.

I recenti cambiamenti climatici e il progressivo aumento della temperatura favoriscono la sopravvivenza delle specie più aggressive come la zanzara tigre, attiva anche di giorno.
Anche la riduzione di predatori naturali ha influito molto sul sovrappopolamento di zanzare: le rondini, tanto per menzionarne alcuni, sono diminuite drasticamente negli ultimi venti anni per via dei cambiamenti dei ritmi stagionali, dell’uso smodato di pesticidi e della scomparsa di ambienti adatti a nidificare.
Stessa sorte per i pipistrelli, considerati addirittura ad alto rischio di estinzione.

L’uso di insetticidi tossici e di inquinanti come il DDT, ha col tempo reso zanzare, zecche e pulci sempre più resistenti all’insetticida.



rimedio naturale contro le zanzare

Alcuni consigli utili per tenere lontane le zanzare

  • Cercate di mantenere la casa e il giardino puliti e asciutti
  • Evitate qualsiasi ristagno, per esempio eliminando i sottovasi
  • Le candele repellenti di cera naturale, che contengono fitoestratti di geraniolo, neem o citronella, possono aiutare nelle ore di maggiore attività degli insetti
  • Le lanterne ad olio sono invece poco efficaci: l’aria calda tende spostare l’effetto repellente verso l’alto, e la combustione degrada le molecole repellenti
  • Piantare calendula, lavanda, geranio e citronella nel giardino e sul balcone è un altro piccolo aiuto
  • Provate ad installare una bat box per trovare validi alleati alla lotta alle zanzare
  • Zanzariere e tende sono indispensabili per proteggere la casa
  • Ventilatori a pale e condizionatori disturbano l’attività di volo delle zanzare mettendo in movimento masse d’aria
  • Abbigliamento e calzature adeguate sono molto importanti specialmente nei bambini. Le zanzare sono attratte dai colori scuri e dalle tonalità forti come nero, rosso, blu. Meglio indossare colori chiari con tonalità pastello
  • Evitate il profumo, gli insetti ne sono attratti
  • Le trappole per interni aiutano a ridurre la presenza di insetti
  • Riempite dei sacchetti di stoffa con rosmarino, timo, lavanda, citronella o menta piperita e lasciateli sul divano, sul comodino, negli armadi o sulle finestre. Le erbe pungenti sono da sempre utilizzate per cacciare gli insetti: rappresentano un rimedio economico e non tossico
  • Se trovate un geco in casa non cacciatelo. Non è pericoloso e riesce a mangiare più di 2.000 insetti in una sola notte!

Rimedi contro le zanzare in commercio: attenzione ai più pericolosi

Molti dei repellenti che troviamo nei supermercati contengono sostanze chimiche potenzialmente pericolose.
DEET è la sigla che indica la dietiltoluamide, un principio attivo di molti prodotti anti zanzara reperibili sugli scaffali del supermercato.
È molto efficace; non esiste sostanza antizanzare più efficace della dietiltoluamide, ci protegge anche da pulci e zecche per tempi medio lunghi, ma…

  • In forti dosi può causare irritazione cutanea
  • Una massiccia esposizione può causare mal di testa, debolezza, stanchezza, dolori muscolari e articolari, tremori e fiato corto
  • Non va assolutamente usato insieme ad altri composti sintetici come la permetrina, o farmaci
  • I sintomi possono comparire anche a distanza di mesi, addirittura anni
  • Non è indicato per i bambini
  • Può ridurre l’efficacia della protezione solare
  • Non è adatto per donne in gravidanza
  • È potenzialmente cancerogeno

Alternative ai repellenti a base di DEET per allontanare le zanzare

  • L’Icaridina è meno efficace del DEET, ma sicuramente meno tossica; tanto è che l’uso è consentito a partire dai 2 anni in quanto ha scarso assorbimento cutaneo. Non si possono comunque superare due applicazioni giornaliere
  • Il Citrodiol è un estratto naturale consentito anche nei bambini molto piccoli. Leggete bene l’etichetta in quanto spesso prodotti a base di citriodiol contengono anche percentuali di DEET
  • La Citronella offre una protezione per periodi brevi, massimo 20 minuti, è sicuro per gli adulti, bambini di età superiore a 6 mesi, donne incinte e animali.

Gli oli essenziali ad azione repellente contro le zanzare

Molti oli essenziali svolgono una valida azione repellente contro zanzare e insetti in generale, eccone alcuni:

  • Olio essenziale di geranio
  • Olio essenziale di lemongrass
  • Olio essenziale di ginepro
  • Olio essenziale di achillea
  • Olio essenziale di cannella
  • Olio essenziale di cedro
  • Olio essenziale di pino silvestre
  • Olio essenziale di rosmarino
  • Olio essenziale di santoreggia montana
  • Olio essenziale di eucalipto
  • Olio essenziale di lavanda
  • Olio essenziale di basilico

Rimedi naturali per contrastare il prurito delle punture di zanzara

Le punture delle zanzare causano macchie rossastre pruriginose e deturpanti.

Per contrastare prurito e bruciore esistono piccoli e semplici rimedi naturali da applicare direttamente sulla puntura:

  • Una pasta di bicarbonato e acqua
  • Una goccia di olio essenziale alla lavanda
  • Il succo di aloe vera, da strofinare sulla puntura: allevia il prurito e ammorbidisce la pelle
  • Il prezzemolo pestato con il mortaio apporta immediato sollievo e riduce il gonfiore
  • La polpa della cipolla dona sollievo immediato
  • Le foglie di rafano massaggiate sulle punture riducono il gonfiore

Creiamo insieme il repellente contro le zanzare fatto in casa

Ingredienti:

  • Vodka 50 ml
  • Olio essenziale di menta 10 gocce
  • Olio essenziale di citronella 10 gocce
  • Olio essenziale di lavanda 10 gocce
  • Olio essenziale di geranio 10 gocce
  • 50 ml di olio di soia

Procedimento per creare repellente per zanzare fatto in casa:

Versiamo all’interno di una piccola bottiglia (meglio se di vetro scuro) l’olio di soia, la vodka e gli oli essenziali; 40 gocce in tutto. Mischiare bene il composto e agitare ben bene prima di utilizzarlo.

Applicazione e modalità d’uso

Applicare sulle parti del corpo esposte massaggiando delicatamente. Si conserva per due settimane.
Applicare un massimo di 2 volte al giorno con un intervallo di almeno 1 ora.

Controindicazioni

Non adatto a donne incinte o che allattano e non consigliato ai bambini sotto i 7 anni. Non usare sul viso. È preferibile non esporsi al sole.

Vai alla sezione Rimedi Naturali, ti aspettano tantissimi intrugli da realizzare in casa in pochi minuti.