Ultimo Aggiornamento:

Vin brulè, una delizia invernale calda e aromatica tipica del Natale

Quella del vin brulè è una ricetta che vanta origini molto antiche

Utilizzato già nell’antica Grecia e arrivato poco dopo ai Romani, viene descritto da Apicio nel “De re Coquinaria”.

Si tratta di una preparazione a base di vino, preferibilmente rosso e corposo, ed è facile da preparare, ha un effetto riscaldante, disinfettante e corroborante ed è ottimo anche contro il raffreddore.

Durante la cottura lenta del vino, l’alcool etilico evapora, lasciando al vin brulè una gradazione alcolica piuttosto bassa (dipende dalla qualità di vino che avete scelto).

Il vino speziato è adatto a chiunque voglia concedersi una coccola in più durante le fredde sere che caratterizzano il periodo natalizio.

6 semplici consigli per preparare un perfetto Vin brulè

  1. Non usare vini scadenti
  2. Non mischiare diverse qualità di vino
  3. Ottimi vini per il Vin brulè sono il Sangiovese, il Lambrusco, il Cabernet Sauvignon, il Pinot Nero, il Barolo o addirittura il Nebbiolo o il Barbera
  4. Non far bollire il vino: questo distruggerebbe i tannini e quindi l’aroma. La temperatura ideale è di 70° C per 10 minuti
  5. Non utilizzare pentole antiaderenti per la cottura. Scegliere un tegame d’acciaio o di ceramica
  6. Scegliere sempre frutta biologica e non trattata

Procedimento per la preparazione del Vin Brulè

Lavate bene le arance e i limoni, tagliandone la scorza.
Mettete il vino in una pentola, aggiungete lo zucchero e le scorze di agrumi. Mescolate e fate cuocere dolcemente per 10 minuti.

Aggiungete ora le stecche di cannella, i chiodi di garofano, la noce moscata e il cumino.
Continuate la cottura per ancora 5/10 minuti, lo zucchero deve sciogliersi completamente, ma ricordate: il vino non deve bollire né bruciare.
Mescolate bene e filtrate.

Non resta che scaldare corpo e anima con il vostro vino speziato fumante.
Servite con i pezzi di frutta in tazzine di ceramica, il vetro potrebbe non reggere il calore.

Conservazione

Si conserva in frigo per tre giorni. Può tranquillamente essere riscaldato a fuoco lento prima dell’utilizzo.

Segui le nostre ricette e divertiti con la preparazione di piatti nuovi, originali e salutari. Accedi a tutte le Ricette