Rinforza le tue difese immunitarie e torna in forma con la cura del limone 

La cura del limone non è un argomento scontato. Spesso semplici rimedi naturali sono sufficienti per far regredire una patologia.

Il raffreddore, per esempio: lo affrontiamo almeno una volta l’anno, colpisce le nostre vie aeree causando fastidiosi disturbi e poi guarisce spontaneamente nel giro di 5-10 giorni. 

Le proprietà del limone si rivelano molto efficace per sconfiggere il raffreddore in pochi giorni. 

E lo stesso vale per mal di gola e tosse: con la cura del limone, che depura l’organismo, le difese immunitarie sono più forti e possono debellare in fretta i malanni. 

I bioflavonoidi, in particolare la rutina e l’esperidina combinati con la vitamina C naturale del limone, vi aiuteranno a ritrovare e mantenere benessere e salute: in breve questo frutto agre e profumato dal potere alcalinizzante può trasformarsi in un valido aiuto per supplire alle frequenti carenze vitaminiche invernali, prevenire l’influenza e perdere peso attraverso piccole buone abitudini.

Vediamo insieme come funziona la cura del limone 

Questa “cura naturale” consiste nel bere ogni mattina rigorosamente a digiuno una spremuta di limone. Sarà poi necessario aspettare almeno 30 minuti prima di fare colazione o concedersi un caffè. 

Si comincia con un limone spremuto e diluito in acqua tiepida il primo giorno, poi si aumenta progressivamente con due limoni il secondo giorno, tre il terzo fino ad arrivare a spremere 7 limoni il settimo giorno. 

A questo punto bisogna diminuire la dose giornaliera, progressivamente di un limone al giorno: 6 limoni l’ottavo giorno, 5 il nono,  fino a ritornare a 1 così come quando abbiamo cominciato. 

A questo punto non ci resta che continuare con un limone al giorno per una settimana. 

cura del limone

Consigli utili prima di cominciare

  • I limoni devono essere biologici.
  • Il succo va bevuto al mattino a digiuno e diluito in acqua tiepida. Se preferite potete utilizzare una cannuccia di carta per gustare la limonata.
  • È preferibile filtrare il succo in modo da eliminare le fibre, che riducono l’azione depurativa.
  • È necessario risciacquare la bocca e lavare i denti dopo bevuto acqua e limone. 
  • Rispettate le dosi. 
  • L’acqua va scaldata per favorire l’azione depurativa della bevanda, ma non deve assolutamente superare i 40 gradi in quanto danneggerebbe le vitamine. 
  • I limoni devono essere bevuti subito per beneficiare al massimo delle proprietà del succo.
  • Se non riuscite a bere tutti i limoni al mattino (specialmente il settimo e l’ottavo giorno) potete scegliere di dividere i limoni e bere una seconda limonata 30 minuti prima di pranzo a stomaco vuoto.
  • Consigliamo di procurarvi tutti i limoni prima di cominciare la cura. Questo per incentivarvi a portarla a termine e rispettare le dosi: 63 limoni per 3 settimane, 70 se decidete di proseguire con una seconda settimana di mantenimento.
  • Se volete potete proseguire con il mantenimento per ancora sette giorni seguendo lo stesso semplicissimo schema della terza settimana.

Chi può provare la cura del limone

Tutti coloro che godono di un buono stato di salute. Particolarmente consigliata per gli ipertesi (aiuta ad eliminare la rigidità dei vasi sanguigni), per gli anemici (la vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro), per chi vuole stimolare il sistema immunitario e chi vuole perdere peso grazie alle fibre e alla pectina, che aiutano a combattere la fame nervosa. 

Utile per chi vuole prevenire i tipici malanni invernali con semplici rimedi naturali.

Questa cura è particolarmente adatta anche a chi dopo le grandi abbuffate natalizie sente il bisogno di depurarsi e rimettersi in forma!

Perché fare la cura del limone

Il tempo necessario per spremere il limone è davvero breve se si tiene conto dei suoi notevoli benefici.

Bere acqua e limone rende la pelle sana, luminosa. È molto utile contro acne e punti neri. 

Favorisce il dimagrimento, ed è un valido aiuto per ridurre il consumo di caffè. Regolarizza la digestione e migliora la circolazione. 

Fonte di magnesio, potassio, calcio, vitamine del gruppo B, vitamina C, fibre e ferro, ha un’azione antiossidante. 

Migliora la circolazione, ha effetti positivi per la salute dell’organismo in generale.

Per chi è sconsigliata

Sconsigliata ai bambini sotto i 12 anni, a persone molto anziane, a chi soffre di gastrite, insufficienza renale e a chi ha difficoltà a trasformare l’acido citrico.

In caso di patologie croniche è preferibile consultare il medico prima di iniziare la cura.

Potrebbe interagire con altri farmaci.

Controindicazioni

Leggeri malesseri possono essere avvertiti durante la cura. L’azione depurativa può causare vomito, debolezza e stanchezza in caso di forte tossiemia. In tal caso è opportuno consultare il medico.

Conclusioni

Per beneficiare al massimo delle proprietà del limone la cura deve essere supportata da un’alimentazione sana e uno stile di vita equilibrato. Si consiglia di bere molta acqua e mangiare molta frutta, verdure e legumi, limitando al massimo il consumo di caffè e bevande gassate.

Lo schema da seguire per una corretta cura del limone è il seguente:

cura del limone