Zucchine ripiene vegetariane: ecco come un piatto semplice può stupire i tuoi ospiti

Le zucchine ripiene vegetariane sono ideali in questo periodo primaverile. In genere sono tutte buone le verdure ripiene vegetariane, ma con le zucchine non ci si sbaglia mai.

Con l’arrivo della primavera è un piacere fare la spesa di verdure di stagione ricche di colori, profumi e sapori caratteristici del periodo caldo dell’anno.

Tra i prodotti disponibili di questi tempi spiccano anche le zucchine, versatili in cucina e benefiche per il corpo.
Povere di calorie, facilmente digeribili e ricche di nutrienti, sono ideali per mantenere la linea. Contengono potassio, acido folico, vitamina E e vitamina C.

Si possono fare in mille modi diversi, ma le zucchine ripiene vegetariane sono una vera delizia e oltretutto possono essere preparate in anticipo perché la cottura viene ultimata in forno. Ideali per una cena speciale, un rinfresco o per un ricco buffet.

Tante varianti per preparare le zucchine ripiene vegetariane come più ci piacciono

Per gli amanti delle verdure e non, le zucchine ripiene vegetariane rappresentano un piatto leggero, sfizioso e anche bello da presentare.

Possono essere servite come antipasto, come secondo, o anche come piatto unico, tutto dipende dal ripieno con cui scegliamo di farcire.

Fra l’altro le zucchine ripiene vegetariane sono una variante ben più leggera della classica ricetta col ripieno di carne o tonno, ma non per questo meno gustose o saporite.

Bastano tanta fantasia e pochi ingredienti come legumi, riso, cous cous, verdure di stagione, aromi e pangrattato, per creare dei ripieni originali dal gusto unico.

Zucchine ripiene vegetariane

Ecco come preparare delle zucchine ripiene vegetariane gustose e veloci

Primo passo, scegliere zucchine fresche e di qualità

Scegliere zucchine fresche e di qualità non è difficile, basta conoscere piccoli trucchetti. La superficie deve essere lucida e soda. Se la zucchina risulta flessibile vuol dire che non è fresca, ha perso parte dell’acqua e sicuramente sarà meno gustosa.

Anche la presenza del fiore è un semplice modo per essere sicuri che quello che stiamo acquistando è un prodotto fresco.

Se vi piacciono le zucchine molto dolci, scegliete quelle chiare. Quelle scure hanno un sapore leggermente più amaro.
Per quanto riguarda le dimensioni, tenete conto che più sono grandi più perdono la dolcezza.

Tante varietà di zucchine, ecco come riconoscerle

Sono molte le varietà di zucchine che possiamo trovare nel reparto frutta o sui banchi del mercato ortofrutticolo.
Si differenziano in base alle piante, rampicanti o a cespuglio, in base al colore, verde chiaro, verde scuro, bianche, gialle o arancioni e infine in base alla forma, lunghe o tonde.

Scopriamo alcune delle varietà di zucchine più utilizzate in cucina per scegliere quella che fa per noi e preparare le zucchine ripiene vegetariane

La Striata

Zucchina lunga piuttosto piccola e sottile, ma molto ricca di vitamina C.

Nera di Milano

Zucchina lunga, caratterizzata da una lucida buccia verde scuro.

La fiorentina

Zucchina chiara, caratterizzata da una buccia striata e il fiore attaccato, vanta un sapore molto dolce.

Zucchina rugosa friulana

La polpa è molto soda, bianca e poco acquosa. Il sapore è dolce e delicato.

La siciliana

Meglio conosciuta come zucca serpente di Sicilia: è stretta e lunga. Di un verde molto chiaro, è leggermente pelosa al tatto. La polpa è molto tenera e ricca di acqua.

La centenaria

Particolare zucchina caratterizzata da una forma simile ad una pera, la sua superficie è ricoperta di piccole spine. Di colore verde, è una varietà molto versatile in cucina.

La rigata pugliese

Zucchina dalla polpa soda e i frutti lunghi. La buccia rigata ha una forma regolare.

La gialla Crookneck

Essendo piuttosto difficile da coltivare non è molto popolare, il sapore ricorda molto quello della zucca. Risulta però molto digeribile e si presta alla preparazione di ricette originali e raffinate.

La tondo di Piacenza

Zucchina tonda, di colore verde scuro e molto ricca di vitamina C, acqua e fibre.

La tondo Chiaro di Nizza

Zucchina tonda leggermente appiattita alle estremità. Dal sapore dolce e delicato, è più nutriente della Tondo di Piacenza ma meno ricca di acqua.

Per preparare le zucchine vegetariane ripiene puoi utilizzare sia le qualità tonde che quelle lunghe.

Sia le zucchine tonde che quelle lunghe sono largamente utilizzate per preparare le zucchine ripiene vegetariane. Dopo averle lavate è utile sbollentarle per un minuto e mezzo in acqua bollente per poi raffreddarle in acqua e ghiaccio subito dopo averle scolate. Questo passaggio le renderà più facili da svuotare, ma non è obbligatorio.

Zucchine ripiene vegetariane

Tra tante varietà possiamo dire che le tipologie sono due, le zucchine lunghe e le zucchine tonde

Le zucchine tonde

Le zucchine che si prestano meglio per la preparazione della ricetta delle zucchine ripiene vegetariane sono proprio quelle tonde. La loro forma è infatti perfetta per essere farcita. Con cosa realizzare la farcia dipende dai gusti dei commensali o dalla fantasia di chi cucina. Prepararle è piuttosto semplice.

Si comincia tagliando la calotta e si procede scavando con un cucchiaino o con uno scavino l’interno.
Consigliamo di lasciare uno spessore di un centimetro massimo un centimetro e mezzo. Salate leggermente l’interno delle zucchine e lasciatele riposare per almeno 30 minuti su un vassoio capovolte. Conservate la polpa e utilizzatela per arricchire il ripieno.

Le zucchine allungate

Meno scenografiche delle prime, ma altrettanto gustose per la preparazione delle zucchine ripiene vegetariane. Consigliamo di scegliere zucchine dritte e piuttosto lunghe.
In questo caso si tagliano le estremità e si dividono in due per il senso della lunghezza.

Se sono troppo lunghe, si possono ottenere 4 barchette da ogni zucchina. In alternativa potete ricavare dei piccoli tubi perfetti da servire come antipasto.

Con l’aiuto di un cucchiaino o di uno scavino scavate le zucchine e conservate la polpa per arricchire la farcia.

La farcia delle zucchine vegetariane ripiene

Non esiste una regola o una ricetta unica, possiamo lasciarci guidare dai gusti e dalla fantasia, divertendoci a sperimentare ricette sempre nuove.

Le zucchine possono essere farcite con verdure e cereali integrali per un secondo più leggero, ma si possono anche preparare zucchine ripiene vegetariane con mozzarella e pachino, per una cena sfiziosa dal ripieno filante.
Un ingrediente molto utile è il pane.

Oltre che per la gratinatura, una volta ammollato e insaporito è perfetto per rendere la farcia ancora più morbida.

Come cuocere al meglio le zucchine ripiene vegetariane

Zucchine vegetariane ripiene al forno

Per cuocere le zucchine vegetariane al forno è preferibile utilizzare teglie di ceramica o di vetro.
I tempi di cottura variano dai 20 ai 40 minuti a 180-200 gradi centigradi. Molto dipende dalla dimensione della zucchina e dal ripieno utilizzato.

Per fare un esempio, le zucchine vegetariane ripiene con la ricotta, se preparate con zucchine lunghe, hanno bisogno di una cottura di 20 minuti a 180 gradi centigradi. Se utilizziamo invece le zucchine tonde con lo stesso ripieno di ricotta la cottura sarà di 30 minuti a 200 gradi centigradi.

La cottura al vapore

La cottura a vapore consente di mantenere intatte le proprietà della verdura ed è molto leggera. La parte esterna risulterà bella soda e compatta.

Anche in questo caso i tempi di cottura possono variare, ma all’incirca ci vogliono circa 18-25 minuti.

La cottura in padella delle zucchine ripiene vegetariane

Molte le ricette di zucchine ripiene vegetariane che prevedono la cottura in padella. In questo caso potete divertirvi a creare gustosi sughetti, nei quali lasciar cuocere le vostre zucchine a fiamma bassa e con il coperchio. I tempi di cottura sono di circa 20 /30 minuti.

Zucchine ripiene vegetariane

Fai una panoramica sulle ricette vegetariane e divertiti in cucina. Facci sapere cosa ne pensi e se hai bisogno di aiuto nella realizzazione delle ricette Starveg.com.